Single Blog Title

This is a single blog caption

Qual è il ruolo degli SMT nella gestione della Sindrome da edificio malato?

La sindrome da edificio malato (SBS – Sick building syndrome) indica una situazione in cui gli occupanti di un edificio manifestano sintomi che appaiono legati alla permanenza in un edificio, ma senza che possano essere identificate cause specifiche.
Studi condotti su uffici ed edifici a uso pubblico in diversi paesi hanno indicato che tra il 15% e il 50% degli occupanti manifesta disturbi legati al tempo trascorso all’interno di spazi confinati.
Un ruolo rilevante è svolto certamente da aspetti legati alla costruzione dell’edificio, dal sistema di condizionamento e di ventilazione, dalla sua manutenzione.
Gli SMT giocano un ruolo chiave nel risolvere le cause della Sindrome da edificio malato in quanto elementi determinanti per garantire la qualità di una costruzione, il comfort e il benessere indoor.
Nella nuova costruzione, così come nella ristrutturazione, gli SMT, grazie alle loro proprietà tecnologiche, sono in grado di regolare la corretta traspirazione dell’edificio, mantenendo gli isolamenti asciutti e, di conseguenza, perfettamente funzionanti (un isolamento bagnato annulla quasi del tutto la sua utilità). Si migliorano così le condizioni termoigrometriche degli ambienti interni incrementando il comfort degli occupanti e la salubrità generale dell’edificio.
Gli schermi e membrane traspiranti, inoltre, consentono di ottimizzare il funzionamento degli impianti di ventilazione e climatizzazione dell’edificio, consentendo di ridurre la richiesta di riscaldamento e raffrescamento, grazie alla loro capacità di trattenere il calore d’inverno dall’interno, mentre dall’esterno hanno la funzione di schermare dai raggi solari e quindi di mantenere l’edificio più fresco (anche di 2 gradi in meno). Gli accessori, inoltre, come bande adesive e colle sigillanti, consentono di intervenire sul già posato correggendo eventuali difetti di progettazione e/o posa, responsabili di ponti termici, condense e muffe che, condizionando la qualità dell’aria interna degli ambienti, contribuiscono al verificarsi della Sindrome da edificio malato.